Loading

La Biennale di Venezia

La Biennale di Venezia è nata nel 1895 ed è considerata una delle istituzioni culturali più note e prestigiose al mondo.
All’avanguardia nella ricerca e nella promozione delle nuove tendenze artistiche contemporanee, la Biennale organizza in tutti i suoi Settori - Arte (1895), Architettura (1980), Cinema (1932), Danza (1999) Musica (1930), Teatro (1934) - attività di mostra e di ricerca.

 
Dal 1998 le Biennali di Arte e di Architettura non sono più solo mostre organizzate per padiglioni nazionali, ma risultano in via definitiva fondate su tre pilastri:

· la mostra per padiglioni nazionali, ciascuno con il suo curatore e il suo progetto

· la mostra internazionale del curatore della Biennale, nominato con questo preciso compito

· gli eventi collaterali, approvati dal curatore della Biennale 

Questo modello di mostra ha dato vita a una singolare pluralità di voci, per realizzare la quale sono stati dilatati - per necessità strategica - gli spazi espositivi con un importante restauro dell’Arsenale tuttora in corso.

Alla Biennale Arte, il cui numero dei paesi partecipanti è salito da 59 (nel 1999) a 89 nel 2015, è stata riconosciuta la primazia mondiale fra le esposizioni d’arte contemporanea.  

Tale primazia è stata riconosciuta anche alla Biennale Architettura.

 La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica al  Lido (la più antica al mondo, nata nel 1932) ha mantenuto una posizione di grande prestigio internazionale, in forza della qualità delle selezioni, e della recente completa riqualificazione delle sue sale storiche e delle dotazioni tecnologiche.



 È cresciuta l’importanza per tutti i Settori delle opportunità di ricerca e produzione destinate alle giovani generazioni di artisti, in dialogo con maestri riconosciuti, alle quali si è inteso dare nuova sistematicità e continuità attraverso il progetto internazionale denominato Biennale College, attivato per i settori Danza, Teatro, Musica e Cinema.